Carrello
  • Nessun prodotto nel carrello.
Torna su

L’ape e il fantasma dell’alveare

17.00

di Gianumberto Accinelli 

L’ape e il fantasma dell’alveare


Un intreccio di poesia e scienza illustrato per osservare da vicino il mondo delle api e scoprirne passato, presente e futuro. Questo racconto comincia trecentoventi milioni di anni fa, con il primo fiore di magnolia, nato da una mutazione genetica, che ha portato, a seguito di ulteriori mutazioni e adattamenti, allo sviluppo di una nuova specie, quella delle api. Che non sono le uniche protagoniste di questa storia: dalla complessità della loro organizzazione sociale emerge infatti il fantasma dell’alveare, grazie al quale la famiglia delle api possiede proprietà assenti nei singoli individui. Il lavoro di questi insetti, la conformazione e i colori dei fiori, il polline, la linfa e il sole sono strettamente collegati e concorrono a creare l’ambiente ideale per la vita sul pianeta. A noi non resta che guardare le molte facce del prisma della realtà, per scoprirne i molteplici punti di vista. Osserveremo quindi le dinamiche all’interno dell’alveare, come comunicano le api, come producono propoli, cera e miele e come abbiano imparato a trarre beneficio dallo sfruttamento dell’uomo. Ma vedremo anche come, per lo stesso motivo, la loro vita è diventata sempre più difficile. Cosa possiamo fare per rimediare? Questo volume fa parte della collana Gaia di #logosedizioni, che ha lo scopo di farci conoscere meglio le creature animali e vegetali con cui condividiamo il pianeta Terra e imparare a rispettarle come nostre pari. Intrecciando dati scientifici e poesia, i testi di Gianumberto Accinelli ci trasportano nei luoghi preferiti dalle regine dei prati, facendoci entrare nell’alveare e mostrando in dettaglio la vita delle piccole dispensatrici di dolcezza e futuro. Le splendide e luminose illustrazioni a matita di Anna Paolini mettono in risalto con minuziosa vitalità le loro caratteristiche, unendo la precisione del disegno botanico e naturalistico tradizionale con una sensibilità artistica che trascende il mondo fisico e accompagna i lettori in un sogno di primavera che diventa realtà. Edizione in brossura stampata in Italia su carta Sappi Magno Natural 170gsm di cellulosa ecologica ad alto contenuto di riciclo. Età di lettura: da 6 anni.

.

.

Disponibile

Descrizione

L’ape e il fantasma dell’alveare

di Gianumberto Accinelli 

L’ape e il fantasma dell’alveare


Un intreccio di poesia e scienza illustrato per osservare da vicino il mondo delle api e scoprirne passato, presente e futuro. Questo racconto comincia trecentoventi milioni di anni fa, con il primo fiore di magnolia, nato da una mutazione genetica, che ha portato, a seguito di ulteriori mutazioni e adattamenti, allo sviluppo di una nuova specie, quella delle api. Che non sono le uniche protagoniste di questa storia: dalla complessità della loro organizzazione sociale emerge infatti il fantasma dell’alveare, grazie al quale la famiglia delle api possiede proprietà assenti nei singoli individui. Il lavoro di questi insetti, la conformazione e i colori dei fiori, il polline, la linfa e il sole sono strettamente collegati e concorrono a creare l’ambiente ideale per la vita sul pianeta. A noi non resta che guardare le molte facce del prisma della realtà, per scoprirne i molteplici punti di vista. Osserveremo quindi le dinamiche all’interno dell’alveare, come comunicano le api, come producono propoli, cera e miele e come abbiano imparato a trarre beneficio dallo sfruttamento dell’uomo. Ma vedremo anche come, per lo stesso motivo, la loro vita è diventata sempre più difficile. Cosa possiamo fare per rimediare? Questo volume fa parte della collana Gaia di #logosedizioni, che ha lo scopo di farci conoscere meglio le creature animali e vegetali con cui condividiamo il pianeta Terra e imparare a rispettarle come nostre pari. Intrecciando dati scientifici e poesia, i testi di Gianumberto Accinelli ci trasportano nei luoghi preferiti dalle regine dei prati, facendoci entrare nell’alveare e mostrando in dettaglio la vita delle piccole dispensatrici di dolcezza e futuro. Le splendide e luminose illustrazioni a matita di Anna Paolini mettono in risalto con minuziosa vitalità le loro caratteristiche, unendo la precisione del disegno botanico e naturalistico tradizionale con una sensibilità artistica che trascende il mondo fisico e accompagna i lettori in un sogno di primavera che diventa realtà. Edizione in brossura stampata in Italia su carta Sappi Magno Natural 170gsm di cellulosa ecologica ad alto contenuto di riciclo. Età di lettura: da 6 anni.

.

.

 

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Ti potrebbe interessare…

PRODOTTI CORRELATI